Stacks Image 25
QUOVADIS, Associazione Riconosciuta senza fini di lucro, ha per oggetto sociale lo studio e la ricerca scientifica nel campo delle strategie diagnostiche, della prevenzione e del trattamento delle malattie cardiovascolari, delle malattie del fegato e del sistema gastrointestinale e di altre patologie di interesse medico e chirurgico.
Stacks Image 97
Come donare il tuo 5x1000 all’Associazione Riconosciuta QUOVADIS
Con il tuo 5x1000 puoi sostenere concretamente l’attività dell’Associazione, è un gesto che non costa nulla ma che può rappresentare molto per lo sviluppo dei nostri progetti. Nell’apposita sezione del Modello UNICO, 730 o del CUD basterà:
1. apporre la tua firma nel riquadro dedicato al
Finanziamento della ricerca scientifica e dell’Università
2. indicare il nostro codice fiscale: 92 231 400 281 - TUTTO QUI

ERIKA

Lo studio “ERIKA” (Efficacy of RIvaroxaban for prevention of venous thromboembolism after Knee Arthroscopy: a randomized double-blind trial) , che ha ideato e organizzato con l’obiettivo di raccogliere dati riguardanti l’eventuale vantaggio nell’utilizzo di rivaroxaban 10 mg/die per la prevenzione del tromboembolismo venoso (TEV) dopo la chirurgia artroscopia di ginocchio.

I risultati dello studio sono stati pubblicati su
"Thrombosis and Haemostasis"

http://dx.doi.org/10.1160/TH16-02-0118

NAVIGATORE

Il progetto “NAVIGATORE” si propone di sviluppare e implementare uno strumento che permetta di:
- supportare la rete dei Centri Clinici Veneti, prescrittori dei nuovi agenti anti-virali per l’HCV, nella gestione dei trattamenti,
- facilitare ed accelerare la curva di apprendimento relativa all’uso di queste nuove categorie di farmaci, attraverso la condivisione di algoritmi-guida alla scelta della schedula personalizzata ottimale (suggerimento della miglior associazione di farmaci e della durata del trattamento, secondo la letteratura scientifica, le linee guida più aggiornate e le raccomandazioni regionali),
- fornire al Clinico strumenti facilitati per evitare interazioni farmacologiche con altre terapie in atto,
- fornire al Clinico le indicazioni per il monitoraggio e la valutazione dell’outcome in relazione alla schedula del trattamento,
- fornire alle istituzioni la possibilità di monitorare in tempo reale e a vari livelli di aggregazione, i flussi e i risultati dei trattamenti,
- costituire un data base di registrazione degli esiti clinici delle terapie anche a lungo termine nella realtà epidemiologica veneta

OTTIMO 2013

Il progetto “OTTIMO 2013” (Ottimizzare la Triplice Terapia attraverso un sistema Interattivo di Monitoraggio degli Outcome) che, nell’ambito dell’epatite C, è finalizzato alla creazione di una piattaforma web, con funzioni di monitoraggio dei casi e supporto nelle decisioni. Questa piattaforma è utilizzata dai Centri Clinici del Veneto al fine di condividere tra loro le esperienze cliniche, in particolare nel nuovo trattamento con la c.d. triplice terapia con i nuovi inibitori delle protessi (DAA), facilitando il superamento della ripida curva di apprendimento.