PASP - Pediatric Antibiotic Stewardship Program

Finalizzato all’uso razionale della terapia antibiotica nel paziente ospedalizzato e al controllo dello sviluppo della resistenza.
E’ stato applicato nella Azienda Ospedaliera di Padova.

Key points:
- Fase 1, fase della conoscenza dell’attitudine prescrittiva e dello standard prescrittivo dei medici del Reparto, della identificazione dei bisogni formativi dello staff e dello studio dell'ecologia microbiologica di reparto.
- Fase 2, fase dell’intervento attivo per la razionalizzazione, attraverso l’Audit prospettico della prescrizione e la Formazione sul campo continua con discussione al letto del paziente e problem solving in aula.
- Fase 3, fase della misurazione degli outcomes (durata del ricovero, mortalità, resistenza antibiotica, consumi e costi).
stacks image-05b99ba

Premesse
Nonostante gli enormi progressi fatti in campo sanitario, le malattie infettive sono tuttora una causa di elevata mortalità, del 25% globalmente e fino al 45% nei paesi in via di sviluppo.
Gli antibiotici rappresentano una categoria di farmaci indispensabili per la prevenzione e la cura delle infezioni, proteggendo i pazienti da malattie infettive potenzialmente mortali e rendendo sicura l’esecuzione di procedure chirurgiche complesse e di chemioterapie che presentano un rischio di complicanze infettive severe.
Tuttavia l’emergenza e la diffusione globale della resistenza antibiotica diminuiscono drammaticamente la loro efficacia e rappresentano attualmente, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, una delle maggiori minacce per la salute globale, capace di compromettere lo sviluppo sociale ed economico della umanità.
E’ stato dimostrato che l’uso eccessivo degli antibiotici nella medicina umana e nel mondo animale per la produzione di cibo e il loro uso non appropriato hanno un ruolo determinante nello sviluppo della resistenza. Nel paziente ospedalizzato numerosi studi riportano una percentuale significativa di prescrizioni non appropriate (30-60%).
PASP - Pediatric Antibiotic Stewardship Program, è un programma sviluppato da:
- dott.ssa Ezia Maria Ruga (CV), specialista in Pediatria, Malattie Infettive e Farmacologia,
- dott. Franco Noventa, dell'Associazione Riconosciuta QUOVADIS.
Hanno collaborato la Farmacia e la Micro- biologia della Azienda Ospedaliera di Padova,
Allo scopo di ottimizzare la prescrizione degli antibiotici in ambito ospedaliero presso l’Azienda Ospedaliera di Padova nel 2012 è stato sviluppato un programma di Stewardship Antibiotica, applicato come programma pilota nel Reparto di Terapia Intensiva Pediatrica, secondo le linee guida della Infectious Diseases Society of America e della Society for Healthcare Epidemiology of America.
Si definisce Stewardship Antibiotica l’attività strutturata e coordinata, svolta da un gruppo multidisciplinare, per razionalizzare l’uso degli antibiotici e ridurne gli effetti indesiderati attraverso la scelta appropriata del principio attivo, della sua dose e della sua durata di somministrazione.
stacks image-f1beb53-122

Il Programma comprende l’impiego di 2 Strategie maggiori e 1 Strategia supplementare:
1. Audit prospettico con intervento attivo e Feedback,
2. Pre-autorizzazione della Farmacia Ospedaliera all’uso degli antibiotici ad alto rischio di sviluppo di resistenza.
3. Formazione dei medici prescrittori.

Lo svolgimento è strutturato in 3 Fasi, della durata ciascuna rispettivamente di 6, 12 (svolgimento annuale ripetibile) e 6 mesi.


La Fase 1, fase di pre-intervento attivo, della conoscenza dell’attitudine prescrittiva (questionario) e dello standard prescrittivo dei medici del Reparto, della identificazione dei bisogni formativi dello staff e della identificazione dell'ecologia microbiologica di reparto mediante il rilevamento e l’elaborazione dei dati dei cicli prescritti di terapia antibiotica. Essa precede l’intervento attivo di razionalizzazione dell’uso degli antibiotici.

La Fase 2, fase dell’intervento attivo per la razionalizzazione, svolto dal Team-leader attraverso l’Audit prospettico della prescrizione e il Feedback al medico prescrittore dopo 72 ore da ogni singola prescrizione e successivamente ogni 72 ore nel corso della terapia antibiotica sino alla dimissione del paziente.
Inoltre l’intervento attivo prevede la Formazione sul campo e continua mediante la discussione al letto del paziente di casi clinici didattici e lezioni frontali interattive secondo il modello di problem solving. Prosegue nella Fase 2 il rilevamento dei dati relativi ai cicli prescritti di terapia antibiotica.

La Fase 3, fase della misurazione degli outcomes (durata del ricovero, mortalità, resistenza antibiotica, consumo e costo degli antibiotici utilizzati) mediante l’elaborazione dei dati del post-intervento attivo per la razionalizzazione della terapia antibiotica. Proseguendo l’intervento attivo per la razionalizzazione della terapia antibiotica, la misurazione degli outcomes viene effettuata annualmente.
Uno strumento caratterizzante del Programma è una piattaforma informatica, sviluppata ad hoc e basata su REDCap® (uno strumento di sviluppo di sistemi di “Electronic Data Collection” di Vanderbilt University, di cui l’Associazione no-profit QUOVADIS è licenziataria e partner), per la raccolta dei dati relativi al paziente e relativi agli antibiotici prescritti.
Tale piattaforma facilita ampiamente lo svolgimento dell’Audit prospettico e del Feedback da parte del Team leader al medico prescrittore, per ogni ciclo terapeutico intrapreso al singolo paziente, e inoltre permette lo svolgimento anche a distanza dell’intervento attivo per la razionalizzazione.
Inoltre, per un applicazione facilitata del Feedback al medico prescrittore, nella piattaforma informatizzata è stato incluso un sistema di valutazione della prescrizione secondo uno score di criteri di appropriatezza che definisce tre categorie di prescrizione: giustificata, giustificabile con modifiche, non giustificata.
La disponibilità della sopracitata piattaforma informatizzata rappresenta quindi uno strumento valido di fattibilità del Programma di Stewardship antibiotica anche nelle aree assistenziali ospedaliere prive dello specialista infettivologo, il quale di elezione è il Team leader del Programma di Stewardship. Inoltre il Programma ha complessivamente un ottimo livello di flessibilità in quanto le strategie che vengono utilizzate sono interne ai flussi e alle prassi assistenziali già esistenti.

Annualmente il programma prevede l’elaborazione dell’Antibiogramma cumulativo Unità Operativa specifico, guida al medico prescrittore per la scelta della terapia antibiotica empirica in attesa dell’esito delle colture microbiologiche e del relativo antibiogramma e strumento utile per il monitoraggio del trend locale di resistenza

Electronic Data Capture - Servizio

Piattaforma REDCapLink utili
Q.U.O.V.A.D.I.S.
Associazione non-profit Riconosciuta
P.IVA: 04719600282C.F. : 92231400281
Sede Legale:
% Studio Coppola
Galleria Ezzelino, 5
35139, Padova (Italy)
info@quovadis-ass.itquovadis-ass@pec.it